Letti Assorbenti di Fitodepurazione a Flusso Verticale

Descrizione Impianto.

Il sistema di trattamento si articola in una fase di pre-trattamento del refluo (es. Degrassatore Statico, Fossa Imhoff) e una fase biologica naturale (trattamento secondario) ad opera di un sistema di fitodepurazione a flusso sub superficiale verticale (flusso liquido verticale) costituito da un bacino a tenuta stagna riempito con materiale inerte e che presenta una copertura superficiale vegetale costituita da macrofite.

Il caricamento del liquame da trattare avviene dall’alto, con alimentazione discontinua, attraverso un’elettropompa sommergibile controllata da un quadro elettrico provvisto di temporizzatori di pausa e lavoro.

Il refluo percola lentamente attraverso il letto e viene convogliato verso il sistema di captazione posto alla base. Il sistema di fitodepurazione a flusso verticale favorisce l’instaurarsi di condizioni aerobiche all’interno del medium, a differenza dei vassoi assorbenti o letti a flusso orizzontale in cui il livello dell’acqua si posiziona poco al di sotto della superficie.

Tale tipo di trattamento delle acque reflue costituisce un sistema di semplice gestione, gradevole esteticamente, di ridotto impiego energetico, ecologico e perfettamente integrabile nell’ecosistema circostante, mirato a garantire la massima evapotraspirazione.

Gli impianti di Fitodepurazione a Flusso Verticale sono realizzati con gli innovativi “FRC Gazebo System” o “SCC Gazebo System”.

Dotazioni standard

Gli impianti di Fitodepurazione a Flusso Verticale Gazebo vengono realizzati con geo-membrana a tenuta stagna per la collocazione all’interno di uno scavo a sezione obbligata e sono completi di:

  • circuito interno di tubazioni microforate per distribuzione refluo,
  • tubazione drenante forata per raccolta acque depurate,
  • pozzetto di carico con elettropompa sommergibile completa di tubazione di mandata in acciaio INOX AISI 304,
  • pozzetto di controllo e ricircolo finale con dispositivi interni per regolazione livello,
  • essenze vegetali a carattere ornamentale,
  • quadro elettrico di comando e controllo delle utenze installate.

FRC Gazebo System.

Fiber Reinforced Concrete (FRC) Gazebo System è il sistema più avanzato per produrre vasche monoblocco prefabbricate.

La ricerca e lo sviluppo di questo sistema basato su Calcestruzzo Fibrorinforzato, sono state condotte in collaborazione con il reparto R&D di BASF Master Builder Solutions.

Gazebo e BASF insieme per dar vita a vasche monoblocco di 2ª generazione, in grado di offrire vantaggi di livello assoluto:

  • Maggior durabilità
  • Incremento della duttilità
  • Incremento della resistenza meccanica a trazione e flessione
  • Aumento della resistenza chimica in ambienti aggressivi
  • Completa assenza di microfessurazioni
  • Assoluta impermeabilità
  • Maggior resistenza al fuoco
  • Abbattimento inquinamento ambientale.
Caratteristiche del Calcestruzzo FRC

Il Calcestruzzo FRC è realizzato con l’utilizzo di fibre sintetiche, ottenute per estrusione di polimeri a base di polipropilene.
Ciò permette un rinforzo del calcestruzzo, con notevole aumento di tenacità e duttilità.

Il Calcestruzzo FRC è a maturazione accelerata con catalizzatori di indurimento, senza ausilio del vapore.
L’immissione di nano-particelle speciali, diluite in sospensione acquosa, dosate nella miscela di calcestruzzo fresco, aiuta a incrementare internamente la temperatura di idratazione e quindi a velocizzare la maturazione del calcestruzzo.
Con questa innovativa tecnica, si elimina l’energia termica normalmente prodotta, si ottiene un miglior controllo delle temperature di maturazione, si riduce il tempo di sformatura dei prefabbricati entro le 10 ore dal getto e si ottiene un notevole incremento delle resistenze meccaniche a compressione del calcestruzzo anche a brevi stagionature: 35-40 N/mm a 10 ore dal getto.

Il Calcestruzzo FRC è idrorepellente.
Il calcestruzzo FRC è idrorepellente perché contiene innovativi additivi chimici a grado di finezza elevatissimo, tali da sigillare le porosità capillari che si creano tra le particelle di cemento.

SPECIFICHE

  • Confezionato con CEMENTO PORTLAND (conforme a UNI EN 197-1) con aggiunta di minerali tipo 1 (carbonato di calcio “filler ventilato” ) e con inerti conformi a UNI EN 12620.
  • Miscela SCC.
  • Contenente fibre sintetiche ottenute per estrusione di polimeri a base di polipropilene.

RESISTENZA A COMPRESSIONE
C50/60 (Rck ≥ 600 Kg/cmq)
C60/75 (Rck ≥ 750 Kg/cmq)

CLASSI DI ESPOSIZIONE (conformi norma UNI EN 206-1)
XC4 (cls resistente alla corrosione da carbonatazione),
XS2/XD2 (cls resistente alla corrosione da cloruri),
XF1 (cls resistente all’attacco del gelo/disgelo),
XA2 (cls ad alta resistenza ai solfati),
XA3 (cls ad altissima resistenza ai solfati).

CLASSE DI SPANDIMENTO
SF2
SF3

Caratteristiche delle vasche monoblocco in FRC

  • Maggiore Resistenza del Calcestruzzo a trazione per flessione.
  • Resistenza del Calcestruzzo alla fessurazione:
  • – resistenza 1° fessurazione: 4,00 MPa
    – resistenza residua di fessurazione: 1,00 MPa.

  • Armature interne d’acciaio ad aderenza migliorata e reti elettrosaldate tipo B450C controllate in stabilimento, il tutto conforme D.M. 14.01.2008.
  • Superfici esterne ed interne con finitura faccia a vista a totale eliminazione di porosità e nidi di ghiaia.

SCC Gazebo System.

SCC Gazebo System” è l’innovativo sistema Gazebo per produrre vasche monoblocco prefabbricate realizzate con Calcestruzzo Autocompattante SCC (Self Compacting Concrete) attraverso un procedimento unico.

Gazebo infatti, utilizza casseformi autoribaltanti per la produzione delle vasche e porta a maturazione accelerata il calcestruzzo senza l’ausilio del vapore.

Risultato: struttura estremamente solida e resistente, esteticamente più bella e tenuta idraulica perfetta, anche in installazioni fuori terra. Cioè, più durata, più sicurezza, nessun problema.

Caratteristiche del Calcestruzzo Autocompattante SCC
  • Confezionato con CEMENTO PORTLAND (conforme a UNI EN 197-1) con aggiunta di minerali tipo 1 (carbonato di calcio “filler ventilato” ) e con inerti conformi a UNI EN 12620.
  • La maturazione accelerata del calcestruzzo avviene senza l’ausilio del vapore consentendo decisamente una resistenza maggiore.

RESISTENZA A COMPRESSIONE
C50/60 (Rck ≥ 600 Kg/cmq)
C60/75 (Rck ≥ 750 Kg/cmq)

CLASSI DI ESPOSIZIONE (conformi norma UNI EN 206-1)
XC4 (cls resistente alla corrosione da carbonatazione),
XS2/XD2 (cls resistente alla corrosione da cloruri),
XF1 (cls resistente all’attacco del gelo/disgelo),
XA2 (cls ad alta resistenza ai solfati),
XA3 (cls ad altissima resistenza ai solfati).

CLASSE DI SPANDIMENTO
SF2
SF3

Caratteristiche delle vasche in monoblocco

  • Armature interne d’acciaio ad aderenza migliorata e reti elettrosaldate tipo B450C controllate in stabilimento, il tutto conforme D.M. 14.01.2008.
  • Superfici esterne ed interne con finitura faccia a vista a totale eliminazione di porosità e nidi di ghiaia.

Accessori.

  • elettropompa di riserva,
  • quadro elettrico con logica a PLC.

Campi d’impiego.

Insediamenti residenziali e produttivi, insediamenti turistici, finissaggio effluenti da depuratori esistenti, Enti Pubblici.

Gazebo per
i professionisti.

Gazebo assiste Progettisti, Impiantisti, Imprese Edili, con progettazione gratuita, supporto tecnico, velocità di preparazione del progetto, sopralluoghi in cantiere, assistenza tecnica fino all’installazione, velocità di consegna.

Progettazione gratuitaSupporto tecnicoVelocità di preparazione del progettoSopralluoghi in cantiereAssistenza tecnica fino all'installazioneVelocità di consegna

Documentazione tecnica.

I professionisti interessati a voci di capitolato, schemi, schede e disegni tecnici, file dwg e pdf possono accedere alla documentazione tecnica previa registrazione, o per maggiori informazioni compilare il form sottostante.

Richiedi maggiori informazioni.
Mettiti in contatto.


Si prega di lasciare vuoto questo campo.

* Campo obbligatorio

*Autorizzo al trattamento dei miei dati personali nel rispetto di quanto stabilito dal D.lgs. 196/03
Usando il nostro sito, acconsenti all'uso dei cookies