Gazebo. Una storia di crescita e di investimenti continui.

Il 20.04.1963 Gazebo è costituita in Società per Azioni con atto pubblico ed è iscritta alla Camera di Commercio Industria Artigianato ed Agricoltura di Forlì e Cesena.

Sin dall’inizio della propria storia nel settore della prefabbricazione di manufatti in cemento, Gazebo S.p.A. si dimostra un’azienda dinamica e vitale, pronta a recepire le richieste e le esigenze del mercato.

Lo stabilimento si estende su un’area complessiva di 48.400 mq di cui 3.030 mq di superficie coperta con capannoni industriali ad uso produzione e servizi (2.960 mq), e fabbricati ad uso uffici (70 mq), oltre a 17.100 mq di superficie scoperta ad uso viabilità e deposito materiali.

Negli anni ’60, la produzione è caratterizzata principalmente dalla realizzazione di cisterne ad anelli, tubi ovoidali, canne fumarie, lastre per recinzioni, ecc.


Percorrendo quella che si poteva definire “la moda ecologica”, comincia ad interessarsi ai sistemi di trattamento delle acque di scarico, presi nella loro globalità.


Gazebo indirizza la propria ricerca nel processo di depurazione, e nello studio delle possibili applicazioni del prefabbricato in cemento armato. Realizza così il primo impianto di trattamento delle acque di scarico di una piccola comunità urbana nel Comune di Rimini.


Gazebo realizza il primo impianto sperimentale di trattamento delle acque di scarico di un allevamento suinicolo (commissionato dalla provincia di Forlì), con eccellenti risultati di depurazione.


In collaborazione con i ricercatori dell’Università di Padova, facoltà di Ingegneria Ambientale, Gazebo realizza in Emilia Romagna numerosi impianti per il trattamento delle acque di scarico degli allevamenti suinicoli.


Incomincia la produzione di elementi prefabbricati in c.a.v. denominati “Maxioxidi”. assemblati successivamente all’interno dei cantieri come vasche per il trattamento delle acque di scarico di notevoli volumetrie “Fanghi attivi a bacino combinato”. Contemporaneamente inizia la produzione di impianti monoblocco denominati “Minibioxy/BC”, realizzati con vasche di piccole dimensioni.

Le coperture in c.a.v. delle vasche, pedonali e/o carrabili, vengono prodotte con due appositi stampi (Cassero coperture n. 1 + n. 2).


Gazebo S.p.A. è iscritta all’Albo Nazionale dei Costruttori del Ministero dei Lavori Pubblici con la matricola n. 4263910 per la categoria S 23 (ex 12 a) “ Lavori Speciali – Impianti di sollevamento, di potabilizzazione e di depurazione delle acque” per l’importo di £. 3.000.000.000.


Inizia la produzione di elementi prefabbricati in c.a.v. denominati “Pannelli per vasche poligonali”. Assemblati successivamente nei cantieri come vasche per il trattamento delle acque di scarico di notevoli volumetrie “Fanghi attivi a bacino separato”. In contemporanea inizia la produzione di impianti monoblocco
denominati “Minibioxy/BC” realizzati con vasche di medie dimensioni.

Viene ampliata la produzione delle coperture in c.a.v. delle vasche con l’utilizzo di un nuovo stampo (Cassero coperture n. 3).


Inizia la produzione di vasche prismatiche in c.a.v.. Gazebo è il primo prefabbricatore in Italia ad usare una nuova casseratura ribaltante oleodinamica per produrre vasche con una volumetria netta di contenimento compresa tra
10,00 mc e 35,00 mc (Cassero vasche n. 1).


Si amplia la produzione delle vasche prismatiche in c.a.v., attraverso l’utilizzo di una nuova casseratura ribaltante oleodinamica che produce vasche con una volumetria netta di contenimento compresa tra 3,00 mc e 9,00 mc (Cassero vasche n. 2).


Gazebo S.p.A. è qualificata all’esecuzione di Lavori Pubblici con SOA per la Categoria OS 22 – “Impianti di potabilizzazione e depurazione delle acque” – Classifica V – per un importo di €. 5.165.000,00 –.


Viene allargata la produzione delle vasche prismatiche in c.a.v.. Si utilizza una nuova casseratura ribaltante oleodinamica che produce vasche con una volumetria netta di contenimento compresa tra 10,00 mc e 40,00 mc (Cassero vasche n. 3).


Gazebo S.p.A. risulta certificata per il sistema di gestione della qualità conforme ai requisiti della norma UNI EN ISO 9001:2008 per la costruzione e manutenzione di impianti di potabilizzazione e depurazione delle acque di scarico e progettazione produzione ed installazione di vasche in c.a.

Si amplia la superficie della centrale termica con l’installazione di una nuova caldaia per la produzione del vapore di potenza pari a 1.200.000 K cal.

Viene inoltre installato un nuovo silo per il contenimento del cemento (Silo n. 1), in sostituzione del vecchio dismesso.


Si amplia la produzione delle coperture in c.a.v. delle vasche attraverso l’utilizzo di un nuovo stampo (Cassero coperture n. 4).


Realizzata la nuova cabina elettrica di trasformazione (potenza 200 kW), installata la nuova centrale di betonaggio per la produzione del calcestruzzo e un nuovo silo per ampliare il contenimento del cemento (Silo n. 2).

Ampliata inoltre la superficie dei capannoni e servizi da 2.960 mq a 4.070 mq ed ampliata la superficie scoperta ad uso viabilità e deposito materiali da 17.100 mq a 21.700 mq.


Aumentata la superficie degli uffici da 260 mq a 316 mq.

Si amplia la produzione delle vasche prismatiche in c.a.v.. Con l’utilizzo di una nuova casseratura ribaltante oleodinamica si producono vasche con una volumetria netta di contenimento compresa tra 10,00 mc e 50,00 mc (Cassero vasche n. 4).

La produzione delle coperture in c.a.v. delle vasche viene ampliata utilizzando due nuovi stampi (Cassero coperture n. 5 + n. 6).


Aumenta la produzione delle vasche prismatiche in c.a.v.. Si utilizza una nuova casseratura ribaltante oleodinamica per produrre vasche con una volumetria netta di contenimento compresa tra 10,00 mc e 50,00 mc (In sostituzione del cassero vasche n. 1).


Si costituisce in stabilimento un laboratorio per l’esecuzione delle prove sul calcestruzzo prodotto, completo di pressa automatica, tavolo vibrante, vasca termostatica, maturometro e bilancia digitale.

Si costruisce un’autorimessa di 87 mq e viene ampliata la superficie scoperta ad uso viabilità e deposito materiali da 21.700 mq a 25.500 mq.


Tramite il proprio laboratorio di ricerca e sviluppo sul calcestruzzo i tecnici Gazebo, con il supporto esterno di tecnologi del settore, sperimentano un mixdesign di calcestruzzo autocompattante SCC (Self Compacting Concrete).

Dopo circa un anno di prove e verifiche interne la nuova tecnologia “SCC Gazebo System”. viene definitivamente applicata alla produzione dei prefabbricati.

Con “SCC Gazebo System”. si ottiene un calcestruzzo compatto ed uniforme, tale da garantire una perfetta tenuta idraulica.
Successivamente si ottiene la maturazione accelerata del calcestruzzo senza l’ausilio del vapore.

Si realizza l’impianto tecnologico per caricamento e stoccaggio inerti per la produzione del calcestruzzo.

Si installa l’impianto fotovoltaico per la produzione di energia elettrica (potenza nominale complessiva 76,37 kWp).

Viene inoltre ampliata la superficie dei capannoni e servizi da 4.157 mq a 5.434 mq ed ampliata la superficie scoperta ad uso viabilità e deposito materiali da
25.500 mq a 27.800 mq.


Aumenta la produzione delle vasche prismatiche in c.a. attraverso l’utilizzo di una nuova casseratura ribaltante oleodinamica che produce vasche con una volumetria netta di contenimento compresa tra 10,00 mc e 50,00 mc (In sostituzione del cassero vasche n. 3).

Viene inoltre realizzato un nuovo pozzo freatico, installato l’impianto tecnologico per il recupero dell’acqua derivante dal lavaggio della centrale di betonaggio per la produzione del calcestruzzo e un nuovo silo per il contenimento del Filler (Silo n. 3).


In collaborazione con BASF Construction Chemicals Italia S.p.A. di Treviso e con il Prof. Coppola Ing. Luigi dell’Università di Bergamo – Facoltà di Ingegneria Dipartimento di Progettazione e Tecnologie – Dalmine (BG), è stato avviato un programma di ricerca e sviluppo per produrre un calcestruzzo strutturale ad altissima resistenza.


Dalla collaborazione con il reparto R&D di BASF Master Builder Solutions, nasce il calcestruzzo fibrorinforzato FRC, Fiber Reinforced Concrete.
Con l’utilizzo del calcestruzzo di ultima generazione, Gazebo produce vasche monoblocco con caratteristiche altamente innovative.
Nasce FRC Gazebo System.
Nascono vasche dotate di eccellente duttilità, di maggior durata, più resistenti agli stati flessionali, meno inquinanti e che per questo, offrono maggior serenità.
Nasce un altro successo Gazebo.


Conclusa la progettazione e avviata la produzione di armature in acciaio ad aderenza migliorata per vasche prefabbricate in C.A.

Caratteristiche:
armature interne in acciaio ad aderenza migliorata tipo B450C
per vasche prefabbricate, con aumento del “copriferro” fino a 40 mm, conformi al D.M. 14.01.2008.
Vantaggio:
aumento della durabilità delle strutture prefabbricate nel tempo.

Nuova vasca prefabbricata in C.A. di capacità 53.000 litri.
Progettazione e realizzazione di una nuova vasca prefabbricata in C.A. conforme al D.M.14.01.2008, con dimensioni esterne di cm. 250x1017x250 e con capacità pari a 53.000 litri.

Avviato l’iter per l’ottenimento delle certificazioni ambientali e di sicurezza.
Con lo scopo di ottimizzare e migliorare l’ambiente di lavoro si è avviato il processo per l’ottenimento delle certificazioni dell’azienda in materia di sicurezza sul lavoro OHSAS 18001 e ambientale ISO 14001.


Ciao Presidente.

Il 21 febbraio 2016, improvvisamente, ci ha lasciato Remo Bonci, Presidente fondatore di Gazebo S.p.A.

L’uomo, il padre, il manager che per oltre 50 anni ci ha regalato, ogni giorno, un incitamento, un’indicazione, un complimento.

L’attività che ha voluto e amato, continuerà nel suo segno, sulla base dei suoi insegnamenti. È il modo di onorarlo che reputiamo più rispettoso.
Per lui e per i tanti clienti e amici che l’hanno conosciuto.

Ci mancherai, Presidente.


Prosegue con successo la collaborazione fra GAZEBO S.p.A e il laboratorio R&D di BASF, Master Builders Solutions.
Completato lo studio per la realizzazione di calcestruzzi idrorepellenti con performance di livello superiore:

  • Calcestruzzo impermeabile con bassissimo grado di assorbimento d’acqua;
  • Calcestruzzo ad elevata resistenza (Rck > 600 Kg/cmq);
  • Calcestruzzo a maggiore resistenza chimica per installazione in ambienti aggressivi.

Questo straordinario risultato è stato ottenuto con il dosaggio, nella miscela di calcestruzzo, di adeguate quantità di nano-silice a grado di finezza elevatissimo, in grado di eliminare il più possibile le porosità capillari che si creano fra le particelle di cemento.
Così, Gazebo S.p.A. ha ottenuto la certificazione di idrorepellenza relativa al calcestruzzo di propria produzione.

GAZEBO S.p.A. rende concrete le basi filosofiche che da sempre la guidano:
qualità elevata e costante, difesa dell’ambiente, salute e sicurezza dei lavoratori ai massimi livelli di protezione.
Infatti, Gazebo consegue importanti certificazioni che hanno lo scopo di migliorare ed ottimizzare il sistema di gestione della qualità, dell’ambiente e della salute e sicurezza dei lavoratori.

Certificazioni ottenute:

  • Sistema di Gestione della Qualità,
    conforme alla normativa UNI EN ISO 9001:2015
  • Sistema di Gestione Ambientale,
    conforme alla normativa UNI EN ISO 14001:2015
  • Sistema di Gestione per la Salute e Sicurezza dei Lavoratori,
    conforme alla normativa BS OHSAS 18001:2007
Usando il nostro sito, acconsenti all'uso dei cookies