Seleziona una pagina

Green Gazebo. Diamo al futuro un’impronta verde.

Per Gazebo, la salvaguardia del pianeta non è una moda dell’ultimo momento.
Il suo primo passo verso l’attenzione all’ambiente infatti, è stato compiuto nel 2011.

Seguito poi da altri importanti passi che hanno dato vita ad un cammino di responsabilità
dichiarata nei confronti dell’ambiente, degli uomini e delle risorse del pianeta.

Oggi, le scelte filosofiche e industriali di Gazebo, sono state riconosciute anche
dalla certificazione ISO 14001:2015 del sistema di gestione ambientale interno.

Green Gazebo. Un passo avanti verso un futuro migliore.

1. Forte diminuzione dell’inquinamento ambientale
ed acustico

A partire dall’anno 2011, Gazebo S.p.A. produce calcestruzzo eco-sostenibile, autocompattante e fibrorinforzato per la produzione di vasche monoblocco prefabbricate in C.A., grazie alle innovative tecnologie SCC Gazebo System ed FRC Gazebo System.

APPROFONDISCI

Queste tecnologie hanno consentito l’eliminazione dal processo produttivo:

  • della caldaia di produzione vapore con alimentazione ad olio combustibile utilizzata un tempo per la maturazione del calcestruzzo
  • degli impianti di elettro-vibrazione utilizzati per l’omogeneizzazione della miscela di calcestruzzo all’interno delle casseforme.

Così facendo si è ottenuta una forte diminuzione dell’inquinamento ambientale (eliminazione combustibile) e dell’inquinamento acustico (eliminazione rumore vibrazione).

2. Minori emissioni in atmosfera

I silos di contenimento delle materie prime (quali cemento e filler) utilizzate nella produzione del calcestruzzo, sono dotati di impianto di abbattimento e filtrazione dei fumi e delle polveri che potrebbero scaturire durante le fasi di carico e scarico; così facendo si è ottenuto minore inquinamento ambientale, cioè minori emissioni in atmosfera.

APPROFONDISCI

Allo stesso modo, anche lo stoccaggio degli inerti utilizzati nella produzione del calcestruzzo, è realizzato all’interno di grandi silos parallelepipedi in acciaio che consentono il quasi totale abbattimento dei fumi e delle polveri, un tempo scaturite dalle fasi di carico e scarico.
Il risultato è minore inquinamento ambientale e cioè minori emissioni in atmosfera.

3. Abbattimento dell’inquinamento ambientale a carico dei corpi idrici superficiali

Le acque provenienti dal processo di produzione del calcestruzzo (es: acque di lavaggio della mescolatrice e della benna di carico del calcestruzzo, ecc.), con l’ausilio di un impianto di trattamento e riutilizzo, vengono riciclate nel processo produttivo.

APPROFONDISCI

Questa attività ha permesso l’abbattimento totale dell’inquinamento ambientale a carico dei corpi idrici superficiali.

Le acque reflue civili derivanti dagli scarichi dei bagni degli uffici e dello stabilimento di produzione, vengono depurate per mezzo di un impianto a fanghi attivi ad ossidazione totale dotato di sistema di finissaggio con fitodepurazione a flusso verticale.
Risultato: fortissima diminuzione dell’inquinamento ambientale a carico dei corpi idrici superficiali.

L’eventuale quota minima residua di acque reflue industriali derivanti dalla produzione, viene depurata per mezzo di un impianto di disoleazione statica dotato di filtri a coalescenza e di un sistema di finissaggio e filtrazione a sabbia quarzifera e carboni attivi.
Anche in questo caso, una fortissima diminuzione dell’inquinamento ambientale a carico dei corpi idrici superficiali è diventata realtà.

4. Prodotti a basso impatto ambientale

In produzione, ove possibile, vengono utilizzati prodotti a basso impatto ambientale (es: olio disarmante a base vegetale, prodotti privi di solventi, ecc.).

5. Impianto fotovoltaico

Già dall’anno 2011 è stato installato un impianto fotovoltaico di potenza pari a 100 kW per l’autoproduzione di energia elettrica. Contribuisce a diminuire i consumi e l’inquinamento derivato dalla C02 prodotta dall’utilizzo di combustibili fossili.

Gazebo S.p.A. sta valutando un ampliamento del proprio impianto fotovoltaico nella misura max. del 40% (potenza 40 kW).

6. Tecnologia LED per l’abbattimento dei consumi dell’energia elettrica e minor inquinamento

Gli impianti di illuminazione a servizio degli uffici, dei vari capannoni industriali (circa 5.000 mq di superficie coperta) e delle aree esterne, sono dotati di proiettori a tecnologia LED, con conseguente notevole abbattimento dei consumi di energia elettrica e rilevante minor inquinamento.

7. Sistemi elettronici di controllo tipo inverter per eliminare i picchi di potenza assorbita

Gran parte dei motori elettrici presenti negli impianti produttivi di Gazebo S.p.A. è caratterizzata dalla presenza di sistemi elettronici di controllo tipo inverter con eliminazione dei picchi di potenza assorbita e conseguente minore consumo di energia elettrica.

8. Più Green, più Gazebo

Gazebo S.p.A. sostituirà la caldaia a servizio dell’impianto di riscaldamento degli uffici, attualmente alimentata a gasolio, con una nuova alimentata da pompa di calore.
In questo modo, Gazebo eliminerà la sua ultima utenza alimentata da combustibili.

APPROFONDISCI

Gazebo S.p.A. ha già pianificato per il biennio 2019-2020 la sostituzione dei tetti in cemento-amianto di n. 3 capannoni industriali con nuove coperture realizzate a mezzo di lastre grecate coibentate in lamiera pre-verniciata.

Il terreno su cui sorge la Gazebo S.p.A. è occupato per circa il 20% da area verde (alberi ad alto fusto, siepi, prato, ecc.). Per il futuro è già stato programmato un consistente aumento di tale area.

Richiedi maggiori informazioni.
Mettiti in contatto.





* Campo obbligatorio

Dichiaro di aver letto l'informativa privacy.

Per news e aggiornamenti iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Scopri in esclusiva le ultime novità,
le soluzioni, gli impianti realizzati
e molto altro ancora.

Inserisci la tua mail, sarai sempre aggiornato.

Per offrirti una migliore esperienza di navigazione, per avere statistiche sull'uso dei nostri servizi e per personalizzare i contenuti pubblicitari, questo sito utilizza cookie profilanti, anche di terze parti.
Per saperne di più e per modificare le tue preferenze sui cookie consulta la nostra Cookie Policy.
Chiudendo questo banner o proseguendo nella navigazione cliccando al di fuori di esso acconsenti all'uso dei cookie.