Seleziona una pagina

L’Esercito Italiano ha scelto l’affidabilità degli Impianti di Depurazione Gazebo.
Elevato rendimento depurativo, qualità della componentistica e velocità di realizzazione.

Oggetto dell’intervento è stato quello di progettare, produrre ed installare uno specifico Impianto per il Trattamento dei Reflui Civili per 250 Abitanti Equivalenti (con picco di scarico saltuario fino a 500 A.E.), utilizzando le nostre vasche monoblocco prefabbricate in C.A. di grandi dimensioni realizzate con l’innovativo FRC Gazebo System (calcestruzzo rinforzato con fibre polimeriche strutturali).

A seguire si illustra in sintesi la progettazione del sistema di trattamento di reflui provenienti dal
Comprensorio Militare “Giovanni Messe”
Comando delle Forze Speciali dell’Esercito Italiano
presso la base del 7° Reparto Infrastrutture Forze Operative Nord di Camp Darby – Pisa,

allo scopo di rispettare la normativa sugli scarichi vigente in materia che ha come riferimento il D. Lgs. n. 152/06 parte terza per scarico finale su acque superficiali.

Ai fini del calcolo delle portate, si stabilisce una potenzialità media di trattamento pari a 250 Abitanti Equivalenti con possibilità di trattare picchi saltuari di scarico fino a 500 Abitanti Equivalenti.

Tali reflui, che defluiscono nelle condotte fognarie, sono convogliati ad uno specifico trattamento depurativo.
Nei testi a seguire sono riportate le motivazioni proposte, la descrizione delle opere relative e quanto altro necessario per una esatta valutazione dell’impianto di trattamento.

Particolare cura nella progettazione è stata rivolta all’automazione dell’impianto stesso al fine di minimizzare gli interventi di gestione-manutenzione da parte dell’operatore.

I calcoli idraulici sono stati redatti assumendo i dati tecnici prescritti dal Committente e per quelli non specificati, secondo i parametri di progetto consigliati dalla moderna tecnica di depurazione.

Criticità presenti

Per questioni di quote altimetriche, al fine di evitare profondità di scavo eccessive, ci è stato richiesto di sviluppare una proposta capace di ridurre al minimo gli scavi e garantire comunque un’ottima efficienza depurativa.

Pertanto si è scelto di posizionare l’impianto totalmente fuori terra con la possibilità futura di essere eventualmente installato sotto terra.
Tale impianto, calcolato secondo le norme vigenti, è in grado di trattare anche i picchi di scarico di 500 Abitanti Equivalenti (portata di punta).

Il sistema viene proposto con un bacino di equalizzazione dimensionato in modo tale da ricevere i picchi di scarico e poi trattare i reflui con una portata sempre costante.
Trattare i reflui con una portata di progetto costante, permette di ottimizzare il processo depurativo e ridurre gli ingombri dell’impianto stesso.

Progettazione Gazebo S.p.A.

Gazebo ha dato risposte concrete progettando un Impianto di Depurazione che ha garantito:
Rispetto delle indicazioni e prescrizioni indicate dal Committente.
– Realizzazione di un impianto di semplice costruzione, economico ed avente un costo di gestione estremamente ridotto.
– Realizzazione di un impianto di tipo modulare al fine di consentire futuri ampliamenti.
Alto grado di affidabilità dovuto alla scelta di apparecchiature ad elevato rendimento di depurazione ed alle vasche monoblocco realizzate con l’innovativo FRC Gazebo System.

Ciclo di depurazione adottato

Sulla base di tali esigenze, si è individuato un trattamento del tipo “biologico a fanghi attivi ad ossidazione totale con ciclo di nitrificazione-denitrificazione”.

Il sistema di depurazione progettato risulta a livello impiantistico molto compatto (vengono utilizzate vasche prefabbricate in C.A. di forma rettangolare parallelepipeda) e consente di raggiungere un elevato e costante rendimento depurativo con la massima semplicità di conduzione.

Nel processo biologico individuato, la produzione dei fanghi di supero da allontanare e i relativi problemi gestionali sono ridotti al minimo.

Gli ampi margini di sicurezza mantenuti nella individuazione dei parametri dimensionali, consentono all’impianto di depurazione di sopportare punte di carico organico ed idraulico, senza che avvengano disfunzioni ai processi biologici operanti all’interno dell’impianto.

Vantaggi dell’impianto realizzato

ASSENZA
QUASI TOTALE DI SCAVI

impianto installato
fuori terra

COMPATTEZZA
PLANIMETRICA

FACILITÀ
DI GESTIONE

COSTI DI MANUTENZIONE
E GESTIONE RIDOTTI

SICUREZZA E CONTINUITÀ DI ESERCIZIO
per l’alto grado di affidabilità delle apparecchiature installate

ASSENZA DI INCONVENIENTI DI TIPO IGIENICO-AMBIENTALE
(spruzzi, nebulizzazioni dei liquami e odori) grazie al
sistema di aerazione a bolle fini e all’installazione di adeguate coperture sulle vasche

IMPIANTO DI TIPO MODULARE
per eventuali futuri ampliamenti

MONTAGGIO ESEGUITO IN SOLI 7 GIORNI

SCOPRI L’IMPIANTO

DATI E DIMENSIONAMENTO

DATI E
DIMENSIONAMENTO

Potenzialità trattamento250 A.E. (picco di scarico saltuario 500 A.E.)
Tipologia refluiacque “nere” civili
Carico idraulico200 lt/ab. x g
Carico organico specifico60 gr BOD5/ab. x g
Scarico trattatoconforme Tab. 3 all. 5 D. Lgs. 152/06
Recapito scarico trattatoacque superficiali
GRIGLIATURA MECCANICA FINE LIQUAMI

GRIGLIATURA
MECCANICA FINE
LIQUAMI

La sezione di grigliatura è costituita da una vasca monoblocco prefabbricata in C.A. FRC Gazebo System all’interno della quale è alloggiata la griglia fine denominata Filtro-coclea.

Il refluo entrando in vasca attraverso l’apposito canale incontra la griglia fissa (vaglio) con spaziatura 5 mm che trattiene i solidi (stracci, carta, sassi, bucce, semi, ecc..). Questi vengono successivamente trasportati dalla coclea fino al compattatore integrato nella macchina per la compattazione dei solidi separati.

La griglia compattatrice è una macchina costituita dalle seguenti parti:
a. Griglia fissa formata da un vaglio in lamiera forata o lamiera forata in acciaio INOX AISI 304, che trattiene i solidi presenti nel liquido di trasporto; essa è mantenuta pulita da un’apposita spazzola fissata sull’esterno dell’elica (coclea).
b. Coclea di trasporto formata da una coclea con elica senza albero che permette di sollevare i solidi depositatisi.
c. Sistema di compattazione per la eliminazione di una parte dei liquidi contenuti nei solidi separati.

Materiali di costruzione
Versioneinstallazione in canale
Altezza scarico dal piano di calpestio1.500 mm circa
Sistema fissaggio alle pareti laterali canalebandelle in gomma
Inclinazione coclea (sull’ orizzontale)35°
Portata max108 m/h
Tipo di fluidoreflui civili grezzi
Grado di vagliatura5 mm
Materiali di costruzione
Elica pulizia grigliain acciaio INOX AISI 304
Carpenteriain acciaio INOX AISI 304
Bulloneriain acciaio INOX AISI 304
Elica di trasportoin acciaio speciale ad alta resistenza
Dimensione vasca cm. 160 x 250 x h370
ACCUMULO - EQUALIZZAZIONE - SOLLEVAMENTO

ACCUMULO -
EQUALIZZAZIONE -
SOLLEVAMENTO

Per ovviare alla problematica legata allo scarico dei reflui concentrato in poche ore giornaliere (con punte elevate di carico idraulico e organico) e al fine di evitare di sovradimensionare le varie fasi di trattamento, a monte dell'impianto verrà prevista una vasca di accumulo-equalizzazione.

Tale vasca avrà un volume sufficiente a smorzare le punte idrauliche ed omogeneizzare i liquami, potendoli così inviare al trattamento biologico con portata costante. In questo modo, tutto il processo biologico verrà ottimizzato.

Infatti, con l’introduzione di una vasca di accumulo, la portata in ingresso all’impianto biologico risulta costante.

La vasca di equalizzazione è necessaria quindi per i seguenti motivi:

  • portata costante all'impianto
  • omogeneizzazione dei liquami
  • eliminazione delle punte di scarico.
Dimensione vascacm. 250 x 400 x h250+20
Volume utilem3 16,60
Kit per Equalizzazione Sollevamento:
n. 2 (1+1R) Elettropompe di Sollevamento sommergibili a girante arretrata tipo Vortex
con potenza di 1,10 kW - tensione 400 Volt, complete ognuna di:

  • piede di accoppiamento
  • tubi di guida in acciaio INOX AISI 304
  • catena in acciaio INOX AISI 304 per estrazione pompa
  • tubo di mandata in acciaio INOX AISI 304
  • valvola a saracinesca in ghisa, valvola di ritegno a palla in ghisa
  • regolatori di livello a bulbo completi di staffe e pressacavi
  • regolatore di portata con relativa valvola di regolazione flusso

DENITRIFICAZIONE LIQUAMI

DENITRIFICAZIONE
LIQUAMI

La fase di rimozione dei nutrienti rappresenta il cuore dell’impianto dove avvengono quelle trasformazioni che consentono di abbattere gli inquinanti organici ed azotati.

A monte della fase di nitrificazione è prevista l’istallazione di una sezione di denitrificazione in modo che i nitrati (formatisi nella successiva fase di nitrificazione e ricircolati a monte, sia con il fango ispessito nel bacino di sedimentazione secondaria che con la miscela aerata) vengano trasformati ad azoto gas che verrà liberato in atmosfera tramite strippaggio.

Nel comparto di denitrificazione è presente un miscelatore sommerso.

 

Dimensione vascacm. 250 x 325 x h250+10
Volume utilem3 13,00
Kit per Miscelazione:
n. 1 Miscelatore Sommergibile completo di elica in ghisa, motoriduttore di pot. 0,80 kW, 400 volt, giri 1450 r.p.m. e relativo tubo guida in acciaio INOX AISI 304 per estrazione-manutenzione.

OSSIDAZIONE BIOLOGICA

OSSIDAZIONE
BIOLOGICA

Il volume del comparto di ossidazione sarà tale da assicurare un adeguato tempo di ritenzione valutato sulla portata equalizzata.

Il sistema di aerazione è alimentato da 1 soffiante del tipo a canale laterale, sufficiente a fornire alla miscela aerata una quantità di ossigeno > 2,2 KgO2/KgBOD5, assicurando alla miscela aerata una concentrazione di ossigeno disciolto > 2,0 mg/lt.

L’aria verrà dispersa all’interno delle vasche da una serie di diffusori tubolari a micro-bolle con mantello esterno in EPDM ad alto rendimento disposti lungo la parete longitudinale (aerazione a spirale) di ciascuna vasca.

 

Dimensione vascacm. 250 x 650 x h250+10
Volume utilem3 30,00
Kit per Ossidazione Biologica:

  • Diffusori Tubolari porosi a bolle fini con membrana in EPDM ad alta portata, completi cadauno di bocchettone di smontaggio rapido, valvola a sfera e relative tubazioni di mandata aria in acciaio INOX AISI 304
  • n. 1 Elettropompa sommergibile di ricircolo miscela aerata, potenza 0,60 kW, 400 Volt, completa di piede di accoppiamento, tubi di guida e catena per estrazione pompa in acciaio INOX AISI 304, tubo di mandata in PVC PN 10, valvola a sfera in PVC
  • n. 1 Soffiante a canale laterale di potenza 2,20 kW, tensione 400 Volt, completa di: filtro, silenziatore, giunto antivibrante in gomma, manometro e staffe di supporto

SEDIMENTAZIONE SECONDARIA

SEDIMENTAZIONE
SECONDARIA

È stato installato un sedimentatore statico tipo Dortmund con tramoggia centrale a sezione tronco-piramidale.

La fase di sedimentazione finale in un impianto a fanghi attivi assume due funzioni fondamentali:
a. Funzione di chiarificazione, cioè realizzazione di un effluente il più possibile limpido, in modo da ottenere il massimo rendimento depurativo nella rimozione dei solidi sospesi e quindi anche del BOD.
b. Funzione di ispessimento, cioè realizzazione di una fonte di fango da ricircolare il più possibile concentrata, onde consentire la più efficace riduzione del volume della vasca di aerazione e della portata di fango da ricircolare a parità di fattore di carico organico.

La sedimentazione secondaria riveste notevole importanza: essa costituisce in generale uno dei punti critici, in quanto un dimensionamento scorretto comporta uno scadimento anche sensibile delle qualità dell'effluente.

 

Dimensione vascacm. 250 x 400 x h250+16
Superficie utilem2 8,70
Volume utilem3 13,00
RICIRCOLO FANGHI

RICIRCOLO
FANGHI

Il ricircolo dei fanghi, dal fondo delle vasche di sedimentazione a quelle di ossidazione e denitrificazione, sarà convogliato e fatto defluire per mezzo di valvole telescopiche all’interno della vasca di ricircolo fanghi.

Successivamente i fanghi raccolti verranno ricircolati tramite idonea elettropompa sommergibile.

 

Dimensione vascacm. 160 x 250 x h250+10
Volume utilem3 6,00
Kit per Estrazione Ricircolo Fanghi:

  • valvola telescopica DN 100 in acciaio INOX AISI 304, completa di volantino e valvola a saracinesca
  • n. 1 Elettropompa di sollevamento sommergibile a girante tipo Vortex con potenza di 1,10 kW - tensione 400 Volt completa di:
    • piede di accoppiamento
    • tubi di guida in acciaio INOX AISI 304
    • catena in acciaio INOX AISI 304 per estrazione pompa
    • tubo di mandata in PVC PN 10
    • valvola a saracinesca in ghisa
  • n. 1 Regolatore di Livello tipo a bulbo in polipropilene completi di cavo di m 10 e staffa INOX di supporto

ACCUMULO-ISPESSIMENTO FANGHI

ACCUMULO-
ISPESSIMENTO FANGHI

Il sistema d’ispessimento installato è composto da una vasca di accumulo corredata di canaletta di sfioro che facilita la separazione del surnatante (acqua del fango) inviandolo, a gravità, a monte del trattamento depurativo dei reflui.

Il fango di supero eccedente viene fatto decantare in vasca e per effetto gravitazionale consente di realizzare un maggiore addensamento delle particelle solide dei fanghi.

 

Dimensione vascacm. 250 x 400 x h250+10
Volume utilem3 16,00
LOCALE TECNICO

LOCALE
TECNICO

È stato installato un locale tecnico prefabbricato monoblocco dotato di copertura spiovente, allo scopo di contenere e proteggere il quadro elettrico generale, la soffiante di produzione aria e il sistema di disinfezione a raggi ultravioletti (U.V.).

 

Dimensione localecm. 250 x 325 x h250+10
RILANCIO ALLA FILTRAZIONE

RILANCIO
ALLA FILTRAZIONE

L’effluente trattato viene rilanciato tramite apposite elettropompe ad un sistema di filtrazione a sabbia quarzifera allo scopo di eliminare le eventuali impurità (solidi sospesi) contenute nel liquido.

 

Dimensione vascacm. 250 x 250 x h250+10
Volume utilem3 10,00
Kit per Rilancio Filtrazione:

  • n. 2 (1+1R) Elettropompe sommergibili con corpo in acciaio INOX AISI 304 complete ognuna di tubo di mandata in acciaio INOX AISI 304 e aventi le seguenti caratteristiche: Potenza nominale 0,55 kW, Tensione 400 V
  • n. 1 Regolatore di livello completo di staffe di supporto
  • gruppo di accessori e raccorderia per la mandata della pompa sommersa all'impianto di filtrazione

FILTRAZIONE A SABBIA QUARZIFERA

FILTRAZIONE
A SABBIA QUARZIFERA

  • n. 1 Filtro a Quarzite Silicica, completamente assemblato su base di appoggio in profilati di acciaio zincato – da posizionare fuori terra - dalle misure esterne di: mm 950 x h2.400, avente le seguenti caratteristiche:
    • Tipo: a pressione
    • Forma: cilindrica verticale a fondi bombati
    • Pressione max di esercizio: 6 bar
    • Materiale filtrante: sabbia quarzifera a differente granulometria accuratamente vagliata
  • n. 1 Pannello di Comando per la predisposizione dei filtri in marcia normale, in scarico diretto ed in contro-lavaggio, costituito nel suo insieme da:
    • collettore di distribuzione acqua in acciaio zincato
    • tubazioni di adeguato diametro in acciaio zincato
    • valvole di intercettazione manuali
    • valvole di sfogo aria a montaggio verticale
    • valvole di svuotamento
  • n.1 Sistema Contro-Lavaggio Automatico
  • n. 1 Sistema Automatico Antigelo
  •  

DISINFEZIONE A RAGGI U.V.

DISINFEZIONE
A RAGGI U.V.

Questa fase è finalizzata alla rimozione degli organismi patogeni che non sono stati precedentemente eliminati e viene condotta tramite emissione all’interno di apposita apparecchiatura di raggi ultravioletti (U.V.) evitando così l’utilizzo di prodotti chimici dannosi o pericolosi (es.: ipoclorito di sodio, acido peracetico, ecc.).

 

Portata massima10 m3/h
Fluido da trattareacqua reflua filtrata
Temperatura fluido+ 2 / + 25 °C
Solidi Sospesi IN INGRESSO≤ 10 mg/lt
Trasmittanza UV-C ipotizzata (riferita ad uno spessore liquido di 10mm)≥ 65 [%]
E.Coli in ingresso all’UV≤ 10^5 UFC/100ml
Dose UV-C (a fine vita lampade, calcolata su Qmax secondo procedura di calcolo EPA)> 64 mWs/cm2
E.Coli in uscita dall’UV< 5.000 UFC/100ml
Potenza elettrica assorbita0,39 kW
VASCA DI RILANCIO - SOLLEVAMENTO FINALE

VASCA DI RILANCIO -
SOLLEVAMENTO
FINALE

L’effluente trattato, filtrato e disinfettato viene rilanciato tramite apposite elettropompe allo scarico finale.

 

Dimensione vascacm. 160 x 180 x h250+10
Volume utilem3 4,00
Kit per Rilancio-Sollevamento Finale:

  • n. 2 (1+1R) Elettropompe sommergibili di sollevamento aventi ciascuna Potenza nominale 1,8 kW e Girante Vortex.
    Ed entrambe, complete di:
    • n. 1 valvola di ritegno a palla in ghisa
    • n. 1 valvola a saracinesca in ghisa
    • n. 1 tubazione di mandata in acciaio INOX AISI 304 completa di flange, curva, bulloneria
    • Basamento in ghisa + tubi guida in inox + grillo + catena in inox per estrazione rapida pompe

QUADRO ELETTRICO DI GESTIONE E CONTROLLO

QUADRO ELETTRICO
DI GESTIONE E
CONTROLLO

Le utenze elettriche indicate precedentemente saranno gestite da n. 1 Quadro Elettrico per comando/controllo delle utenze avente le seguenti caratteristiche:

  • Armadio in lamiera d’acciaio verniciato a fuoco IP 55 con serratura antinfortunistica e contenitore con finestratura in plexiglass
  • Interruttore generale
  • Interruttore indipendente man-aut per ogni singola macchina e relative lampade spia, (verde di marcia e rossa di blocco)
  • Trasformatore 220/24 V per circuito ausiliario
  • Teleruttori di avviamento con terna di valvole di protezione di corto circuito e relè termico
  • Strumenti di controllo per la tensione (voltmetro) e l’intensità di corrente (amperometro)
  • Morsettiera di alimentazione per allacciamento alla rete ed uscita per collegamento ai motori
  • Circuito per comando lampeggiante esterno segnalazione cumulativa blocco termico utenze
  • Allacciamenti delle utenze all’interno del locale tecnico, n. 1 punto presa 2x16 A+T, n. 1 punto luce 100W con plafoniera, scatole di derivazione, canalette in PVC, guaine flessibili
  • Differenziale magnetotermico generale montato a fianco del quadro elettrico
  • Dichiarazione di conformità materiali in rispetto a normative vigenti (L. 46/90, ecc.)

 

Montaggio Impianto in soli 7 giorni

Il montaggio dell’impianto è stato eseguito in soli 7 giorni, grazie alla straordinaria flessibilità produttiva e organizzativa, e all’importante lavoro di pre-assemblaggio svolto in azienda.

Mettiti in contatto.
Richiedi informazioni sugli Impianti Depurazione Fanghi Attivi Gazebo.





* Campo obbligatorio

Dichiaro di aver letto l'informativa privacy.

Per news e aggiornamenti iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Scopri in esclusiva le ultime novità,
le soluzioni, gli impianti realizzati
e molto altro ancora.

Inserisci la tua mail, sarai sempre aggiornato.

Per offrirti una migliore esperienza di navigazione, per avere statistiche sull'uso dei nostri servizi e per personalizzare i contenuti pubblicitari, questo sito utilizza cookie profilanti, anche di terze parti.
Per saperne di più e per modificare le tue preferenze sui cookie consulta la nostra Cookie Policy.
Chiudendo questo banner o proseguendo nella navigazione cliccando al di fuori di esso acconsenti all'uso dei cookie.